IL SECONDO ORDINE FRANCESCANO

Il secondo ordine francescano Ŕ costituito dall'insieme di Clarisse, Clarisse Cappuccine, Clarisse Colettine e Clarisse Urbaniste; Chiara morý nel 1253, pochi giorni dopo l'approvazione della sua regola da parte di papa Innocenzo IV. Nel 1263 papa Urbano IV approv˛ una nuova regola alla quale si conformarono la maggior parte dei monasteri (clarisse Urbaniste); la regola di Chiara continu˛ ad essere seguita dalle clarisse del protomonastero di San Damiano (Damianite - attualmente denominate semplicemente Clarisse). Nel 1406 santa Coletta di Corbie ottenne da Benedetto XIII l'autorizzazione a riformare i monasteri dell'ordine ed a fondarne di nuovi ritornando alla regola di Santa Chiara. Iniziando da Besanšon riform˛ 17 monasteri fino alla sua morte nel 1447 (nella nostra regione non ci sono Clarisse Colettine). Nel 1536 la nobildonna catalana Maria Longo rimasta vedova ed entrata nel terz'ordine francescano, fond˛ a Napoli un monastero di 33 monache dopo averne ottenuta l'autorizzazione da papa Paolo III (il monastero a tutt'oggi Ŕ chiamato "Le trentatre"); adott˛ la regola di Santa Chiara e modell˛ le costituzioni su quelle dei Cappuccini, da cui presero il nome.
Ordine Santa Chiara Ordine Santa Chiara Cappuccine Ordine Santa Chiara Urbaniste